Storia dell'azienda

Hexagon PPM

La divisione PPM di Hexagon fa parte di Hexagon, leader globale in soluzioni autonome, software e sensori. Sfruttiamo dati per aumentare l'efficienza, la produttività e la qualità di applicazioni industriali, manifatturiere, nell'ambito di infrastrutture, sicurezza e mobilità.

Grazie alle nostre tecnologie, gli ecosistemi urbani e produttivi stanno diventando sempre più connessi e autonomi, in vista di un futuro scalabile e sostenibile.

La divisione PPM di Hexagon fornisce ai suoi clienti gli strumenti necessari per trasformare informazioni non strutturate in una risorsa smart digitale che consente loro di visualizzare, costruire e gestire strutture e impianti di qualsiasi livello di complessità, e allo stesso tempo garantire operazioni efficienti e sicure durante l'intero ciclo di vita.

La sede aziendale globale si trova a Madison, in Alabama (Stati Uniti), ed è stata inaugurata nell'ottobre del 2014. Si tratta di un edificio di cinque piani con una superficie di 23.000 metri quadrati che ospita uffici per 1.100 dipendenti Hexagon. L'edificio comprende inoltre un centro dati all'avanguardia, uno spazio per conferenze, un'ampia area di servizio ristoro e terrazze sul lago.
Conosciuta precedentemente con i nomi di Intergraph Process, Power & Marie e M&S Computing, Hexagon PPM vanta una storia leggendaria lunga cinquant'anni.

1969 -- Un gruppo di ingegneri della Federal Systems Division della IBM a Huntsville, in Alabama, responsabili per lo sviluppo del software che ha guidato il razzo Saturn, fonda la M&S Computing. Erano Jim Meadlock, sua moglie Nancy Meadlock, Terry Schansman (la S di M&S), Keith Schonrock e Robert Thurber. Poco tempo dopo, James Taylor si unisce in qualità di sesto dipendente di M&S.

1969 -- L'azienda sviluppa il primo prodotto CAD interattivo, Interactive Graphics Design Software (IGDS), che si afferma subito come standard del settore

1980 -- M&S Computing diventa Intergraph (Interactive graphics) prima dell'offerta pubblica iniziale dell'azienda, che ha luogo nel 1981

1981 -- A seguito dell'IPO, le azioni di Intergraph subiscono un doppio frazionamento. I ricavi crescono del 700%, il numero di dipendenti aumenta del 500% e la metratura del 500%. Entro la fine del decennio, Intergraph si afferma come il più grande rivenditore al mondo di sistemi grafici per computer.

1981 -- Intergraph forma una partnership con Zydex Engineering, Inc. per lo sviluppo di un nuovo sistema per la progettazione di impianti. Questo progetto congiunto ha come risultato ciò che è conosciuto come Plant Design System (PDS) di Intergraph, esistente ancora oggi.

1985 -- Jim Meadlock riceve il Congressional High Technology Award

1985 -- L'azienda diventa il secondo più grande fornitore al mondo di CAD (il primo è IBM)

1986 -- Con 5.100 dipendenti, Intergraph è uno dei maggiori datori di lavoro dell'Alabama settentrionale

1990 -- Il fatturato di Intergraph raggiunge il miliardo di dollari; nel 1990, l'azienda entra nella lista Fortune 500

1992 -- Il fatturato dell'azienda raggiunge quota 1,18 miliardi di dollari; Intergraph si posiziona al numero 315 della lista Fortune 500

1997 -- Intergraph avvia procedimenti legali contro Intel e altri fabbricanti di hardware per computer a causa di questioni di proprietà intellettuale. Intergraph negozia accordi con Intel, Hewlett-Packard, Texas Instruments e Gateway, che fruttano all'azienda oltre 394 milioni di dollari.

1998 -- Viene introdotto il primo sistema di gestione dati e documenti pensato specificamente per stabilimenti industriali

1999 -- Viene lanciato il P&ID SmartPlant®, frutto della collaborazione con clienti leader del settore

2000 -- Intergraph abbandona la progettazione e la fabbricazione di hardware e ristruttura le sue attività a scala globale creando divisioni dall'orientamento verticale

2003 -- È disponibile sul mercato SmartPlant® 3D, il software all'avanguardia basato su dati per modelli di stabilimenti industriali

2006 -- ARC Advisory Group nomina Intergraph PP&M fornitore numero uno al mondo di soluzioni di progettazione ingegneristica, titolo che manterrà per 12 anni consecutivi

2006 -- Un gruppo di investitori guidato da Hellman & Friedman LLC, Texas Pacific Group e JMI Equity acquisisce l'azienda e la rende privata

2010 -- Hexagon AB acquisisce Intergraph, che torna ad essere quotata in borsa; Ola Rollén assume il ruolo di CEO.

2012 -- PP&M crea la sua quarta regione di operazioni globale: la Grande Cina. La regione, che include Cina, Hong Kong, Macao e Taiwan, viene creata grazie alle sue dimensioni, al suo successo e al suo potenziale commerciale strategico.

2012 -- Iniziano ufficialmente i lavori per erigere il complesso della nuova sede di Intergraph a Madison, in Alabama (Stati Uniti).

2015 -- Con l'acquisizione di EcoSys Management LLC, PP&M aggiunge controlli sui progetti al suo portafoglio di prodotti e consolida così il suo status di fornitore leader di soluzioni di progettazione per imprese

2017 -- Mattias Stenberg, già Chief Strategy Officer di Hexagon a partire dal 2013, diventa Presidente di divisione.

2017 -- L'azienda viene ufficialmente rinominata Hexagon PPM a livello globale, lancia un nuovo brand, ha una visione ormai precisa del proprio ruolo nel settore industriale digitale smart ed estende le proprie competenze a nuovi mercati come architettura, ingegneria ed edilizia (AEC).

2018 -- Grazie all'acquisizione di Bricsys, Hexagon diventa la più grande azienda al mondo nell'ambito AEC/BIM & CAD